Salve a tutti.
Un contribuente ha rivalutato l'anno scorso un terreno edificabile.
Valore rivalutato=905000
Dopo qualche mese ha venduto il terreno
Valore di vendita=918000
Per vendere il terreno ha pagato costi per intermediazione ad un agente immobiliare per 12000.
Secondo voi nel calcolo della plusvalenza ai fini del valore da indicare in Unico nel quadro M, bisogna tener conto del costo di 12000 che si Ŕ sostenuto per vendere il terreno?
Dunque la plusvalenza soggetta a tassazione separata sarÓ 1000 o 13000?
Normalmente al costo di acquisto si sommano gli oneri sostenuti, ma una circolare dell'ade esclude questa ipotesi nel caso si sia fruito della rivalutazione.
Ma qui si tratta di un costo connesso alla vendita del terreno non all'acquisto.
Voi come vi comportereste?