anna.ca aveva fatto una semplice domanda, poveretta s'Ŕ confusa... non a torto...

dal quesito iniziale si tratta di "dichiarazioni infedele", ovvero omesse od errate indicazione di redditi o esposizioni di indebite detrazioni o deduzioni
Scaduti i termini per la "correttiva" si pu˛ presentare l'integrativa.
Se si presenta dichiarazione integrativa,(presentabile entro i termini di scadenza dell'anno d'imposta successivo se a favore del contribuente, entro 4 se non erro se a favore del fisco) la sanzione e' tra 100 e 200% della maggiore imposta dovuta, ridotta ad 1/5 del minimo pagando entro il termine della dichiarazione dell'anno successivo.

N.B. se si intende regolarizzare contestualmente errori sugli importi e sulle dichiarazioni, deve essere presentata un'unica dichiarazione integrativa effettuando un unico pagamento delle somme dovute (applicando tutte le sanzioni previste), comprese quelle per ravvedimento del carente versamento.

ciao Fabio