Salve vorrei un consiglio, un avvocato o professionista in genere vanta un credito di diverse migliaia di euro nei confronti di un cliente.
Ha un decreto ingiuntivo, ma il cliente non è reperibile.
1) Può portare in detrazione il credito vantato? E se sì in quale anno d'imposta?
2) Nei casi di professionisti il caso delle perdite su crediti possono essere trattati come quelle delle imprese? Oppure c'è una procedura particolare?
Vi prego di rispondermi indicandomi se possibile le norme di legge, e ringrazio anticipatamente.