Chiedo chiarimentio in relazione a questa situazione:

Per una Srl si redige una perizia di stima con un valore di € 6.000.000 costo storico € 1.000.000
Viene versata la prima rata da parte di tutti i soci per un complessivo di € 80.000 al 30/06/08. I soci non hanno più pagata la 2° rata e non hanno intenzione nemmeno di pagare la 3° rata . Considerato che in UNICO 2009 indicherò complessivamente tra tutti i soci il valore di € 2.000.000 e che non si procede alla ratezione , quale sarà il valore da tenere in considerazione per un eventuale cessione ?

Ipotesi A) il valore del 100% delle quote è da intendersi pari ad € 2.000.000

Ipotesi B) il 33% delle quote ha un valore di € 2.000.000 mentre il 67% ha ancora il valore storico.

E quindi nel caso in cui un soggetto venda la sua quota del 40% per una cifra di € 800.000 secondo voi realizza o no una plusvalenza?