Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: diritto alla detrazione del 36%

  1. #1
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Messaggi
    56

    Predefinito diritto alla detrazione del 36%

    ho questo problema:
    Una coppia di clienti del mio studio ha in corso una detrazione del 36% per un tetto da 48.000€, l'immobile è di proprietà del marito.

    La coniuge figura nella pratica poiché hanno il conto corrente da dove si effettuano i bonifici cointestato.

    La detrazione del 36% attualmente è al 100% al marito.
    Ma per convenienza fiscale può prendersela tutta la moglie cointestataria del conto corrente???

    fatemi sapere
    grazie

  2. #2
    Giodef è offline Member
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    104

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da VERONICA_STVISALLI Visualizza Messaggio
    ho questo problema:
    Una coppia di clienti del mio studio ha in corso una detrazione del 36% per un tetto da 48.000€, l'immobile è di proprietà del marito.

    La coniuge figura nella pratica poiché hanno il conto corrente da dove si effettuano i bonifici cointestato.

    La detrazione del 36% attualmente è al 100% al marito.
    Ma per convenienza fiscale può prendersela tutta la moglie cointestataria del conto corrente???

    fatemi sapere
    grazie
    Ti riporto quanto avevo risposto un paio di giorni fa a un quesito analogo sul forum magari ti serve:

    La DRE per il Piemonte (“Risposte a quesiti su Finanziaria 2000, argomenti di attualità e temi di
    interesse generale”, Schede di Aggiornamento, 3, 2000, p. 513, quesito 2.1) ha precisato che sono
    detraibili le spese “effettivamente rimaste a carico” del contribuente, indipendentemente dalla quota
    di diritto reale vantata sull’immobile oggetto di ristrutturazione. Nel caso oggetto del quesito rivolto
    alla DRE, due coniugi in regime di comunione legale dei beni avevano sostenuto le spese di
    ristrutturazione di un appartamento posseduto al 50%, in quote non paritetiche (l’uno tramite un
    bonifico pari al 90% della spesa totale, l’altro tramite un bonifico pari al restante 10% della spesa).
    La DRE per il Piemonte ha ritenuto che, a prescindere dalla circostanza che i bonifici siano emessi
    utilizzando somme depositate sui conti personali dei coniugi ovvero su un conto cointestato ad
    entrambi, la detrazione spetta a ciascun coniuge in proporzione all’importo dei relativi bonifici
    effettuati in favore dell’appaltatore (90% e 10%), e non può essere ripartita tra di essi a livello paritetico

    Non so se riesci a ricavarci qualcosa

    Da quanto ha detto la DRE non si deve guardare alla quota di proprietà ma alla misura in cui ciascun coniuge sostiene effettivamente le spese. Ovviamente se le fatture sono cointestate e i bonifici vengono fatti da un unico conto corrente cointestato è praticamente impossibile dimostrare una differente ripartizione rispetto al 50% ciascuno

  3. #3
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Messaggi
    56

    Predefinito è possibile farla detrarre al 100 dalla moglie?

    ti ringrazio,
    ora formulo una semplice domanda, sperando che qualcuno mi possa aiutare:

    è possibile farla detrarre al 100 dalla moglie?



    Citazione Originariamente Scritto da Giodef Visualizza Messaggio
    Ti riporto quanto avevo risposto un paio di giorni fa a un quesito analogo sul forum magari ti serve:

    La DRE per il Piemonte (“Risposte a quesiti su Finanziaria 2000, argomenti di attualità e temi di
    interesse generale”, Schede di Aggiornamento, 3, 2000, p. 513, quesito 2.1) ha precisato che sono
    detraibili le spese “effettivamente rimaste a carico” del contribuente, indipendentemente dalla quota
    di diritto reale vantata sull’immobile oggetto di ristrutturazione. Nel caso oggetto del quesito rivolto
    alla DRE, due coniugi in regime di comunione legale dei beni avevano sostenuto le spese di
    ristrutturazione di un appartamento posseduto al 50%, in quote non paritetiche (l’uno tramite un
    bonifico pari al 90% della spesa totale, l’altro tramite un bonifico pari al restante 10% della spesa).
    La DRE per il Piemonte ha ritenuto che, a prescindere dalla circostanza che i bonifici siano emessi
    utilizzando somme depositate sui conti personali dei coniugi ovvero su un conto cointestato ad
    entrambi, la detrazione spetta a ciascun coniuge in proporzione all’importo dei relativi bonifici
    effettuati in favore dell’appaltatore (90% e 10%), e non può essere ripartita tra di essi a livello paritetico

    Non so se riesci a ricavarci qualcosa

    Da quanto ha detto la DRE non si deve guardare alla quota di proprietà ma alla misura in cui ciascun coniuge sostiene effettivamente le spese. Ovviamente se le fatture sono cointestate e i bonifici vengono fatti da un unico conto corrente cointestato è praticamente impossibile dimostrare una differente ripartizione rispetto al 50% ciascuno

  4. #4
    Giodef è offline Member
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    104

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da VERONICA_STVISALLI Visualizza Messaggio
    ti ringrazio,
    ora formulo una semplice domanda, sperando che qualcuno mi possa aiutare:

    è possibile farla detrarre al 100 dalla moglie?
    Dal momento che la pratica è stata inoltrata a nome di entrambi, i pagamenti partono da un conto cointestato, le fatture probabilmente sono cointestate se non addirittura intestate unicamente al marito, escludo che si possa attribuire la detrazione al 100% alla moglie. Ora lascio spazio agli altri

  5. #5
    Giodef è offline Member
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    104

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Giodef Visualizza Messaggio
    Dal momento che la pratica è stata inoltrata a nome di entrambi, i pagamenti partono da un conto cointestato, le fatture probabilmente sono cointestate se non addirittura intestate unicamente al marito, escludo che si possa attribuire la detrazione al 100% alla moglie. Ora lascio spazio agli altri
    scusami essendo nuovo nel forum ti posso chiedere come devo fare per porre un quesito che non capisco tanto

Discussioni Simili

  1. chi ha diritto alla detrazione di cui all'art. 13, comma 5 del TUIR?
    Di fausto nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 12-07-17, 11:28 AM
  2. Diritto alla disoccupazione ordinaria
    Di matteocaaf nel forum CONSULENZA DEL LAVORO
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 25-01-12, 06:19 PM
  3. termine del diritto alla detraibilità IVA
    Di basile71 nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 22-11-10, 09:16 AM
  4. Contrib min. : non addeb. IVA e no diritto alla detrazione su acquisti
    Di rickyleroy nel forum Manovre fiscali, legge stabilità e Finanziarie
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 15-07-09, 12:41 AM
  5. Diritto alla disoccupazione
    Di lafrancy nel forum CONSULENZA DEL LAVORO
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 25-04-09, 04:13 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15