Salve.
Vi sottopongo questo caso:
Un dipendente che al tempo stesso riceve pensione di reversibilitÓ al 60%, oggi si vede richiesta la restituzione del 25% (a titolo di decurtazione) dall'INPS. In realtÓ Ŕ stato giustificato con il superamento nel 2008 del limite...
MOTIVO:il dipendente nel 2008 ha percepito 4 mensilitÓ di arretrati (non assoggettati a tassazione separata in busta paga) e pertanto, inseriti insieme agli stipendi ordinari nel CUD anno d'imposta 2008; ovviamente il reddito complessivo Ŕ aumentato...
Il dipendente ha subito ingiustamente la decurtazione INPS solo perchŔ il sostituto d'imposta non gli ha apllicato la tassazione separata sugli arretrati...
Oggi cosa pu˛ fare?

1)Chiedere il rimborso IRPEF con la richiesta ex art. 38 602/73 dato che la dichiarazione sul 2008 non si pu˛ pi¨ correggere?
2)Dimostrare all'INPS che il reddito andrebbe ricalcolato (come dimostrarlo?basterebbe l'accoglimento dell'istanza di rimborso IRPEF?)

Parliamo di circa 8.000 euro che il dipendente deve restituire...su di un errore del sostituto...(purtroppo al momento della dichiarazione nessuno se n'Ŕ accorto di ci˛ che poteva comportare...)

Ringrazio chi vorrÓ aiutarmi