Ciao a tutti, volevo illustrare la mia situazione poichè è un po' incasinata.
Lavoro in Svizzera e in Italia.

Per il 2010 ho tre fonti di reddito da dichiarare:

1) Compensi da azienda italiana con contratto a progetto , l'azienda mi ha sempre fatto da sostituto d'imposta. Ho il CUD.

2) Reddito da dipendente estero svizzero (la maggior parte del mio reddito, da dichiarare oltre gli 8000 euro se non sbaglio, cioè ho una sorta di franchigia)

3) Prestazione occasionale per altra azienda per cui ho già versato 20% di ritenuta d'acconto

Il reddito del CUD non è stato soggetto a tassazione alla fonte poichè l'imponibile è di 4600 euro. Con la dichiarazione del reddito estero e della prestazione andrò sicuramente a debito.

Domanda 1: Posso fare il 730? Se sì in quali righi inserisco il reddito estero e la prestazione occasionale? E come dichiaro il credito d'imposta per le imposte già pagate in Svizzera?

Il commercialista della mia azienda mi ha detto che sarebbe un problema se andassi a debito, visto che non ho un compenso mensile da cui scalare le imposte da pagare (percepisco un compenso ogni 4 mesi) mentre se andassi a credito potrebbe farmi un cedolino solo di rimborso (come mi ha fatto l'anno scorso).
Nonostante io abbia numerose detrazioni potrei andare a debito di qualcosa il che significherebbe dover fare l'unico con conseguente anticipo

Qui entra in gioco mia moglie.
Mia moglie ha un contratto con un'azienda che la paga in ritenuta d'acconto, quindi non può fare il 730.

Domanda 2: Per lei valgono le detrazioni da lavoro dipendente o assimilati? (non ha partita iva, le pagano i contributi alla gestione separata)

In tal caso lei andrebbe parecchio a credito (mentre se valessero le detrazioni da lavoro autonomo il credito sarebbe minore) e agginugendo le detrazioni (mutuo, università, notaio, ecc..) potrebbe compensare il mio debito.

Domanda 3: Possiamo fare il 730 congiunto?

Se riuscissimo a fare il 730 congiunto andando a credito sarebbe fantastico

Io non dovrei versare l'anticipo e lei non dovrebbe aspettare 5 anni per i rimborsi!