Un mio cliente ha ricevuto un avviso di rettifica in relazione ad una diichiarazione di successione nel cui asse ereditario erano presenti alcuni immobili. In particolare l'ufficio ha rettificato il valore di un area edificabile di circa il 500%!!!! A motivazione della rettifica vi Ŕ l'indicazione di un atto di compravendita di un area edificabile similiare collocata nel medesimo comune. Tralasciando l'aspetto formale dell'avviso, il quale riporta solo gli estremi dell'atto notarile senza alcun riferimento al "contenuto essenziale" (art.7 l.212/2000), mi sembra un p˛ carente la motivazione basata su un singolo atto di compravendita, atteso che le ragioni che derminano la fissazione del prezzo possono essere anche di natura occasionale e non legate necessarimente a parametri prestabiliti.