Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: Quadro RN saldo zero-errore bloccante

  1. #1
    gi.gi è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    323

    Predefinito Quadro RN saldo zero-errore bloccante

    Sto provando ad inviare una dichiarazione di una ONLUS a zero, ma il controllo telematico mi segnala un errore bloccante perchè è presente il quadro RN ma senza importi(appunto perchè la dichiarazione è presentata a zero). Posso eliminare il quadro RN dalla dichiarazione o incorro in qualche problema (ad es. dichiarazione infedele o omessa dichiarazione)?
    Grazie in anticipo

  2. #2
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    9,000

    Predefinito

    Il quadro RN non è eliminabile. Deve discutere con l'assistenza tecnica del proprio software perchè viene riscontrato questo problema che è possibile che si verifichi. Al limite ci dovrebbe essere un errore di tipo ***C che può essere forzato rendendo la dichiarazione inviabile.

    Ha verificato se nel suo caso non ricorre un ipotesi di esonero dal presentazione della dichiarazione ?

    Se però sono redditi professionali o imprenditoriali questa ipotesi non ricorre mai.

    Saluti
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  3. #3
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,088

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico Larocca Visualizza Messaggio

    Ha verificato se nel suo caso non ricorre un ipotesi di esonero dal presentazione della dichiarazione ?
    Tutte le onlus devono presentare Unico. E' lo stesso dubbio che mi è venuto ieri, e che ho verificato con le istruzioni a UnicoENC.

    ciao
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  4. #4
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    9,000

    Predefinito

    Credo che i casi in cui le ONLUS siano obbligate a presentare il modello non siano numericamente molti. E ciò alla luce delle istruzioni al modello ENC che al paragrafo 1.2 Enti non commerciali ed equiparati residenti nel territorio dello Stato così recita:

    Il reddito complessivo degli enti non commerciali residenti in Italia è formato dai redditi fondiari(da dichiarare nel quadro RA e/o RB), di capitale e diversi (da dichiarare nel quadro RL), di impresa (da dichiarare nel quadro RF o RG o RC o RD) ovunque prodotti e quale ne sia la destinazione, con esclusione dei redditi esenti e di quelli soggetti a ritenuta alla fonte a titolo di impostao ad imposta sostitutiva.

    I redditi (o le perdite) da partecipazione in società di persone di cui l’ente sia socio, devono essere dichiarati nel quadro RH.

    Per i redditi di fonte estera percepiti direttamente e soggetti ad imposta sostitutiva, deve essere com-pilato il quadro RM. Per le plusvalenze soggette ad imposta sostitutiva, ai sensi del D.Lgs. n. 461del 1997, deve essere compilato il quadro RT.

    Nel caso di esercizio non occasionale di attività commerciali

    Gli enti che hanno esercitato attività commerciali, escluse quelle di carattere meramente occasionale, devono presentare la dichiarazione anche in mancanza di reddito.


    [COLOR="rgb(65, 105, 225)"]Ai sensi dell’art. 143, comma 1, del TUIR[/COLOR] non si considerano attività commerciali, le prestazioni di servizi non rientranti nell’art.2195 del codice civile rese in conformità alle finalità istituzionali dell’ente senza specifica organizzazione e verso pagamento di corrispettivi che non eccedono i costi di diretta imputazione.

    Il comma 3, lett. a), dell’art. 143 del TUIR prevede che i fondi pervenuti a seguito di raccolte pubbliche occasionali, anche con scambio/offerta di beni di modico valore (es. cessioni di piante o frutti) o di servizi a coloro che fanno le offerte, non concorrono alla formazione del reddito degli entinon commerciali di cui alla lett. c) del comma 1 dell’art. 73 del TUIR alle seguenti condizioni:
    • deve trattarsi di iniziative occasionali;

    • la raccolta dei fondi deve avvenire in concomitanza di celebrazioni, ricorrenze o campagne disensibilizzazione;

    • i beni ceduti per la raccolta dei fondi devono essere di modico valore.La lettera b) del comma 3 dello stesso art. 143 del TUIR stabilisce che i contributi corrisposti da amministrazioni pubbliche per lo svolgimento di attività in regime di convenzione o di accredita-mento (D.Lgs. 30 dicembre 1992, n. 502 e D.Lgs. 7 dicembre 1993, n. 517) non concorrono alla formazione del reddito degli enti non commerciali di cui alla lett. c) del comma 1 dell’art. 73 del TUIR, sempre che si tratti di attività aventi finalità sociali, svolte in conformità alle finalità istitu-zionali dell’ente (vedere in Appendice la voce “Agevolazioni per le raccolte pubbliche di fondi –Redazione del rendiconto”).Rientrano nella sfera applicativa dell’agevolazione anche i contributi che assumono la natura dicorrispettivi.

    Alla luce di quanto sopra la gamma di introiti "decommercializzati" irrilevanti da un punto di fiscale è molto ampio.

    Saluti
    Ultima modifica di Enrico Larocca; 24-09-11 alle 03:24 PM
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  5. #5
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,088

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico Larocca Visualizza Messaggio
    Credo che i casi in cui le ONLUS siano obbligate a presentare il modello non siano numericamente molti. E ciò alla luce delle istruzioni al modello ENC che al paragrafo 1.2 Enti non commerciali ed equiparati residenti nel territorio dello Stato così recita:


    Alla luce di quanto sopra la gamma di introiti "decommercializzati" irrilevanti da un punto di fiscale è molto ampio.

    Saluti
    La mia affermazione è dovuta alla constatazione che le istruzioni non prevedono casi di esonero dall'Unico, come invece accade per UnicoPF.

    Anche le società, se ci pensiamo, non hanno cause di esonero dall'Unico: basta che esistano per esserne obbligate, anche se in assenza di costi e/o ricavi.

    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  6. #6
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    9,000

    Predefinito

    Si, Danilo ma se non ci sono redditi da dichiarare non c'è nessun modello da presentare, perché come affermano le istruzioni il modello "a zero" va presentato solo nel caso di svolgimento delle attività commerciali non occasionali.

    Quindi l'esonero deriva dalla condizione di assenza di redditi da dichiarare così come stabiliscono le istruzioni. Per le società commerciali è diverso perché parliamo in ogni caso di reddito d'impresa, che va accertato.

    E la regola in questo senso è uguale negli ENC a condizione che si tratti di redditi d'impresa non occasionali.

    Saluti
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  7. #7
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,088

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico Larocca Visualizza Messaggio
    Si, Danilo ma se non ci sono redditi da dichiarare non c'è nessun modello da presentare, perché come affermano le istruzioni il modello "a zero" va presentato solo nel caso di svolgimento delle attività commerciali non occasionali.

    Quindi l'esonero deriva dalla condizione di assenza di redditi da dichiarare così come stabiliscono le istruzioni. Per le società commerciali è diverso perché parliamo in ogni caso di reddito d'impresa, che va accertato.

    E la regola in questo senso è uguale negli ENC a condizione che si tratti di redditi d'impresa non occasionali.

    Saluti
    (La cosa che mi dispiace di più è che già le avevo preparate ..... )
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

Discussioni Simili

  1. Errore bloccante
    Di granata nel forum Studi di settore e I.S.A.
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 22-06-12, 01:53 PM
  2. errore bloccante quadro RB
    Di studiocontabileab nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 08-09-11, 06:37 PM
  3. errore bloccante IVA
    Di tribalxtr81 nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 27-02-10, 02:47 PM
  4. Errore Bloccante Irap
    Di LELLA77 nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 26-09-08, 04:35 PM
  5. Studi Errore Bloccante
    Di cris nel forum Le utilità del Commercialista telematico
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 26-09-07, 06:03 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15