Buonasera,
volevo sottoporvi un quesito:

Un avvocato decide di chiudere la partita IVA e la sua attività.
Dopo 3 anni si chiude una sentenza ( in via definitiva ) per la quale
aveva pattuito con il cliente una "commissione" legata al risultato legale
in questione.

Il cliente a questo punto deve "girare" all'avvocato la sua parcella...supponiamo di 15.000 €....le domande sono:

1. Quali adempimenti ( per l'avvocato ) ai fini fiscali ( IVA, IRPEF, IRAP, ETC.. )?

2. Quali adempimenti ( per l'avvocato ) ai fini contributivi ( CASSA FORSENSE )?

3. Quale fattura emettere?

Che consiglio dareste all'avvocato??

Grazie mille per le risposte...