Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: SRL agricola con tassazione "catastale".

  1. #1
    AlessandroV. è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    290

    Predefinito SRL agricola con tassazione "catastale".

    Salve.
    In questi giorni mi trovo alle prese con la compilazione del modello UNICO SC per una srl agricola. Poichè il sistema di tassazione IRES secondo i valori di bilancio, produce un carico fiscale altissimo, a causa degli ingenti interessi passivi indeducibili per l'acquisto dei terreni utilizzati nell'attività, mi stavo orientando verso il sistema di tassazione sulla base delle risultanze catastali, previsto per questo tipo di società.
    Il mio dubbio tuttavia è se occorrerà comunque compilare il prospetto degli interessi passivi indeducibili, e pertanto di fatto annullare i benefici di questo regime, o meno.
    Qualcuno saprebbe indicarmi di massima quali righe del quadro RF andranno compilati per usufruire della tassazione "agricola"?
    Grazie.

  2. #2
    moreno è offline Member
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    69

    Predefinito

    mi collego a questa discussione per chiedervi un chiarimento.
    quando una società agricola può scegliere la tassazione su base catastale? Sempre? E se lo scorso anno (2010) ha determinato il reddito compilando il quadro RF in ordinaria può cambiare da quest'annp?
    Grazie

  3. #3
    AlessandroV. è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    290

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da moreno Visualizza Messaggio
    mi collego a questa discussione per chiedervi un chiarimento.
    quando una società agricola può scegliere la tassazione su base catastale? Sempre? E se lo scorso anno (2010) ha determinato il reddito compilando il quadro RF in ordinaria può cambiare da quest'annp?
    Grazie
    Si può farlo senza problemi, è solo l'opzione per il regime catastale che vincola per un triennio.

  4. #4
    moreno è offline Member
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    69

    Predefinito

    grazie per la risposta.
    E' una questione che mi interessa molto in quanto ho una società di persone agricola che fattura oltre 300.000 € annui.
    A logica il regime catastale dovrebbe convenire quando ci sono pochi terreni e quando l'utile fiscale è molto elevato a causa di costi bassi e/o rettifiche in aumento di una certa consistenza (come gli interessi parzialmente indeducibili).
    Ma nel caso di opzione catastale lo studio di settore va counque compilato?
    Infine un'ultima domanda. I contributi Agea o quelli di prima insediamento per giovani agricoltori sono tassabili. Non credo. Me lo conferma?
    Grazie

Discussioni Simili

  1. licenziamento, part time e "ricerca di altra occupazione" CNL "trasportie logistica"
    Di devavi nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-04-12, 02:27 PM
  2. UNICO 2012, "ieri" sfitto, "oggi" locato con cedolare
    Di vincenzo.mina nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 18-04-12, 04:32 PM
  3. passaggio dal regime delle "nuove attività" al "superminimi" 2012
    Di Umberto.Bergamo nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-03-12, 04:20 PM
  4. Tassazione "capital gain" rateizzato
    Di Auron2002 nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 24-01-12, 08:58 AM
  5. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 25-08-10, 05:18 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15