Nel aprile 2011 inizio un nuovo contratto di affitto su immobile cointestato a me e mia moglie.
Nel 2011 stesso facciamo sia io che mia moglie opzione cedolare con invio lettera al conduttore.
Io mantengo fede e verso regolarmente l'acconto nel 2011 per la cedolare secca e le imposte poi a saldo nel 2012.
Mia moglie rendendosi conto dopo che la cedolare secca non le conveniva, non applica proprio la cedolare secca nei versamenti né di acconto e né di saldo, versando ipef ad aliquota ordinaria e in dichiarazione Unico 2012 non indica nulla nel rigo per la cedolare secca e considera come fosse ordinario.
A questo punto vale il comportamento concludente per mia moglie?
Dalla circolare del 04/06/12 mi sembrerebbe di aver capito così.
L'imposta di registro annuale deve essere versata solo per il 50% di mia moglie?