Salve a tutti, compilando il modello ISEE per l'universitą dei miei figli mi sono appena accorta di un'incongruenza nella dichiarazione dei redditi riguardo alla proprietą della casa.

La mia situazione familiare č:

- mio marito č pensionato con 1/3 della proprietą della casa (unica) in cui abitiamo
- io sono casalinga e non ho reddito ma possego i 2/3 della proprietą della casa suddetta
- 2 figli a carico e senza reddito

Ci siamo accorti proprio qualche giorno fa che il nostro CAF aveva certificato sul mod.730 che alla voce "proprietą", (quadro "B" redditi dei fabbricati) l'immobile č stato intestato al 100% a mio marito (quando in realtą ne detiene solo 1/3, e le cartelle ICI lo hanno sempre riportato )

Quindi č stata riportato un solo proprietario al 100% anzichč 2 con rispettivamente 1/3 e 2/3

Premesso che comunque correggeremo questa incongruenza (talmente macroscopica che emerge da una semplice confronto coi dati IMU) la mia domanda č: questa ripartizione del reddito comporta delle agevolazioni a livello fiscale?

(a me risulta che la quota di proprietą della prima -e unica- abitazione sia comunque completamente dedotta)

In tal caso mio marito (l'unica persona con reddito) avrą di sicuro una rendita catastale inferiore, ma in che modo (e se) questo sarą compensato dall'aumento della mia rendita catastale sul computo totale dell'IRPEF ed ISEEU ?

Vi ringrazio