"Remissione in bonis entro il 31 dicembre
Entro il 31 dicembre è ancora possibile presentare comunicazioni e formalità omesse per fruire di regimi agevolativi, pagando una sanzione di 258 euro
I contribuenti che nel 2011 o nel corso dei primi mesi 2012 hanno omesso l’opzione o altri adempimenti formali richiesti per accedere ad un regime fiscale di favore (es: tassazione per trasparenza, consolidato fiscale, modello EAS) pur avendone i requisiti, possono sanare la propria posizione ricorrendo al nuovo istituto della “remissione in bonis” previsto dal D.L. n. 16/2012. Tale istituto consiste in una vera e propria sanatoria che consente loro di non decadere dai benefici previsti dal regime agevolativo se effettuano l’adempimento entro il 31 dicembre 2012 e versano contestualmente la sanzione di 258 euro."

ma tutto ciò non contraddice il principio del comportamento concludente?