Gentili,
volevo un'informazione per quanto riguarda i compensi per prestazione occasionale e per cessione diritti d'autore.
Anni addietro, sono stata pagata per un intero anno con i soli diritti d'autore arrivando intorno agli 8300 euro con una ritenuta del 20% sul 60%. In quel caso chiesi il rimborso visto che mi aspettavano delle detrazioni.
Quest'anno invece non ho ancora aperto la partita iva e il mio reddito Ŕ composto da ritenute d'acconto, compensi per diritto d'autore e un CUD di 1200 euro. La mia domanda Ŕ la seguente: per le ritenute d'acconto io non posso superare i 5000 euro o comunque Ŕ meglio evitarlo altrimenti ci sarebbe la questione INPS. Nel caso in cui non superassi i 5000 euro di ritenute d'acconto e arrivassi a 8000 euro di diritti d'autore cosa succederebbe? Il conguaglio finale come si calcolerebbe?
Ho meno di 35 anni quindi le ritenute sui compensi per diritto d'autore sono il 20% sul 60%.
In pratica la mia domanda successiva alla suddetta questione Ŕ poi la seguente: quanto conviene aprire la partita iva ai minimi su una previsione che si aggira intorno ai 12000 euro tra ritenute d'acconto (che non eccedono i 5000 euro) e i compensi per diritto d'autore?

Ringrazio anticipatamente