Un medico oculista ha chiuso la sua partita IVA alcuni anni fa (poichè era stato assunto come dipendente in una struttura ospedaliera).
Di recente ha voluto aprire nuovamente lo studio. Quindi nuova partita IVA. Nella sua attività di studio sta utilizzando i macchinari acquistati con la precedente partita iva che (credo, in quanto non ero io il consulente all'epoca) quando è stata chiusa la partita iva erano già interamente ammortizzati.

Cosa dovrei fare per documentare correttamente questi cespiti, tanto più che dovrò indicarli negli studi di settore? Dovrei farmi dare l'ultimo libro cespiti dal vecchio consulente e reiscrivere i beni (già ammortizzati) in un nuovo libro cespiti? Se sì, con quale valore?

Grazie.