Risultati da 1 a 10 di 10
Like Tree1Likes
  • 1 Post By Giuseppe81

Discussione: Nuovo Regime dei minimi e pagamento tasse

  1. #1
    Giuseppe81 è offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    57

    Predefinito Nuovo Regime dei minimi e pagamento tasse

    Salve,
    scusatemi per la domanda nuda e cruda ma sia io che mia sorella abbiamo aperto lo scorso anno la partita iva con il nuovo regime dei minimi (età < 35 anni, Imposta sostitutiva del 5%) e siamo professionisti non iscritti a nessuna cassa professionale in quanto non esiste per il ns. profilo, il dubbio principale è che secondo me il ns. commercialista non ha calcolato bene le tasse.

    Situazione MIA 2013 - 43% di tasse circa
    fatturato 29.900€ - costi 12.300= 17.600€ di ricavi. Tra imposta sostitutiva (5%) ed INPS (27.30) dovrò andare a pagare circa 7.600€

    Situazione Sorella 2013 - 46% di tasse
    fatturato 19.500€ - costi 0 = 19.500 € di ricavi. Tra imposta sostitutiva (5%) ed INPS (27.30) dovrà andare a pagare circa 9.000€


    E' normale che un giovane con una partita IVA "agevolata" paghi così tanto? O è meglio cambiare commercialista?

    Grazie per le risposte e l'immenso aiuto e guida che mi/ci darete.

    Saluti
    Giuseppe
    letizia teccarelli likes this.

  2. #2
    kascialon è offline Member
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    110

    Predefinito Nuovo Regime dei minimi e pagamento tasse

    Qualcosa non quadra...fagli la stessa domanda che hai fatto a noi e fatti spiegare bene...gli importi che hai indicato si addicono ad un regime ordinario...

  3. #3
    FEDERIC è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    196

    Predefinito

    Probabilmente trattasi di saldi ed acconti inps.. l'aliquota e di circa il 28% nonostante il regime vantaggioso per l'irpef ma non agevolato per i contributi.
    Quali voci avete sul modello f24 per il versamento?
    ciao

  4. #4
    pietrog80 è offline Member
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    189

    Predefinito

    Direi proprio di si visto che è il primo anno che fate la dichiarazione dovete versare il saldo dell'anno scorso e l'acconto di quest'anno.
    Dovreste pagare in linea di massima gli importi così divisi:

    INPS tuo
    17600*27,72% =4879€ saldo 2012 + 3903€ acconto 2013 (80% del saldo 2012) = 8782€ di Gestione Separata INPS compreso acconto 2013 da versara a dicembre 2013
    Imposta sostitutiva tua ( 5%)
    17600*0.05%= 880€ saldo 2012 + 862 acconto 2013 ( 98% del saldo 2012) = 1742€ di Imposta sostitutiva compreso acconto 2013 da versare a dicembre 2013

    INPS tua sorella

    19500*27,72% =5405€ saldo 2012 + 4324€ acconto 2013 (80% del saldo 2012) = 9729€ di Gestione Separata INPS compreso acconto 2013 da versara a dicembre 2013

    Imposta sostitutiva tua sorella ( 5%)
    19500*0.05%= 975€ saldo 2012 + 955 acconto 2013 ( 98% del saldo 2012) = 1930€ di Imposta sostitutiva compreso acconto 2013 da versare a dicembre 2013

    Purtroppo il primo anno si versa tantissimo perchè dovete pagare tutto il 2012 e l'acconto del 2013.

    Ritieniti comunque fortunato perchè i minimi hanno tantissime agevolazioni che un lavoratore autonomo generalmente non ha. E anzi, quest'anno i minimi pagano un'imposta ancora più bassa (5%) rispetto all'anno scorso (20%) e già l'anno scorso era un regime ottimo per chi fattura meno di 30.000 euro.

  5. #5
    Massimari78 è offline Member
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    53

    Predefinito

    Mi spiace, ma gli importi sono indicativamente quelli che hai indicato. Infatti ipotizzando che l'importo da te indicato come ricavi sua l'utile sul quale calcolare imposte e contributi devi considerare le seguenti voci:
    - Saldo imposta sostitutiva 2012 (aliquota 5% sull'utile);
    - 1° acconto imposta sostitutiva 2013 (il 40% del 99% del saldo dell'imposta sostitutiva del 2012);
    - Saldo contributi INPS gestione separata 2012 (aliquota 27,72% sull'utile);
    - 1° acconto INPS contributi gestione separata 2013 (40% dei contributi dovuti per il 2012).
    Inoltre solo per farti chiarezza considera che a novembre dovrai pagare:
    - 2° acconto imposta sostitutiva 2013 (il restante 60% del 99% del saldo dell'imposta sostitutiva del 2012);
    - 2° acconto INPS contributi gestione separata 2013 (40% dei contributi dovuti per il 2012).
    Se fai anche tu i calcoli vedrai che siamo su quegli importi.
    Invece il dubbio che mi viene soprattutto per tua sorella è questo? possibile che nella sua attività non abbia nemmeno 1 euro di costi, non ha nemmeno dei costi per beni ad uso promiscuo come ad esempio cellulare o autovettura, oppure, salvo abbia uno studio o ufficio di sua proprietà, non ha l'affitto di uno studio/ufficio o se non lo ha almeno l'uso promiscuo dell'abitazione. Comunque a prescindere dagli esempi che ti ho fatto mi sembra strano che non si riescano a trovare costi per la sua attività.

  6. #6
    Giuseppe81 è offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    57

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Massimari78 Visualizza Messaggio
    Invece il dubbio che mi viene soprattutto per tua sorella è questo? possibile che nella sua attività non abbia nemmeno 1 euro di costi, non ha nemmeno dei costi per beni ad uso promiscuo come ad esempio cellulare o autovettura, oppure, salvo abbia uno studio o ufficio di sua proprietà, non ha l'affitto di uno studio/ufficio o se non lo ha almeno l'uso promiscuo dell'abitazione. Comunque a prescindere dagli esempi che ti ho fatto mi sembra strano che non si riescano a trovare costi per la sua attività.
    Purtroppo non è riuscita a dimostrare costi perchè ha usato attrezzature (pc) che già aveva, solo quest'anno ha comprato qualcosina. Inoltre lei usa l'auto che in realtà è intestata a mio padre ed il commercialista ha detto che non poteva mettere nulla a costa (manutenzione, carburanti, assicurazione), non so se sia vero o meno. Dovrebbe fare una sorta di contratto di noleggio da mio padre a lei? (si può fare una cosa del genere?)
    Come ufficio entrambi usiamo dei locali, 2 stanze, di proprietà di mia mamma senza pagare fitto. Internet usiamo quello di casa, il cellulare usiamo quello con ricarica (possiamo farci fatturare le ricariche forse?)

    Grazie per i consigli.

  7. #7
    Tetsuo è offline Member
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    75

    Predefinito

    Il calcolo è corretto. Più che commercialista sarebbe da cambiare paese. Immaginatevi il regime ordinario.

    Per i costi su auto intestata ad altro sogetto consiglio comodato d'uso gratuito con data certa e specifica di sostenimento costi.

    Ciao

  8. #8
    Massimari78 è offline Member
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    53

    Predefinito

    Per i costi dell'auto la soluzione è quella proposta da Tetsuo, così puoi scaricarti tutte le spese auto (assicurazione, carburante, manutenzioni) al 50% (uso promiscuo). Teoricamente puoi scaricarti ad uso promiscuo (50%) anche le spese dei cellulari. Devi avere il contratto con cui hai acquistato la sim così che risulti che quel numero di telefono è intestato a te, e poi devi fare sempre ricariche in cui sia indicato il numero di cell che ricarichi (bancomat, conto online, nelle tabaccherie ed edicole che ti fanno scontrino della ricarica e anche nei centri dei gestori), più semplicemente non vanno bene le ricariche quelle in cui gratti il codice ricarica perchè non hai alcun modo di collegarle al numero di cell intestato a te.

  9. #9
    studiobasile è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Messaggi
    19

    Predefinito

    nel momento in cui si provvede in sede di UNICO alla liquidazione delle imposte, ed in questo caso vale a dire imposta sostitutiva 5% e contributi inps, viene effettuato anche il calcolo dell'acconto per l'anno successivo che equivale al 99% dell'imposta dell'anno per la sostitutiva, e circa il 98% per l'inps. ecco perché ad esempio su un utile fiscale di euro 17.600,00 lei pagherà 880,00 di imposta sostitutiva anno di imposta + acconto anno successivo 871,20 totale euro 1751,20. mentre per l'inps su un utile agevolato di euro 17.600,00 si applica se iscritto alla gestione separata la percentuale del 18% quindi pagherà euro 3.168,00 per l'anno d'imposta e un acconto di circa 3.104,64 per l'anno successivo. GENERANDO UN TOTALE IMPOSTE DA VERSARE PARI AD EURO 8.023,64, ovviamente potrà a sua discrezione non versare gli acconti, riceverà avviso bonario relativo alla sanzione per il mancato versamento degli stessi, però l'anno successivo si troverà difronte alla stessa situazione, invece pagando oggi gli acconti nel successivo anno le verranno detratti dall'imposta complessiva generando sicuramente un minor debito.

  10. #10
    pietrog80 è offline Member
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    189

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da studiobasile Visualizza Messaggio
    nel momento in cui si provvede in sede di UNICO alla liquidazione delle imposte, ed in questo caso vale a dire imposta sostitutiva 5% e contributi inps, viene effettuato anche il calcolo dell'acconto per l'anno successivo che equivale al 99% dell'imposta dell'anno per la sostitutiva, e circa il 98% per l'inps. ecco perché ad esempio su un utile fiscale di euro 17.600,00 lei pagherà 880,00 di imposta sostitutiva anno di imposta + acconto anno successivo 871,20 totale euro 1751,20. mentre per l'inps su un utile agevolato di euro 17.600,00 si applica se iscritto alla gestione separata la percentuale del 18% quindi pagherà euro 3.168,00 per l'anno d'imposta e un acconto di circa 3.104,64 per l'anno successivo. GENERANDO UN TOTALE IMPOSTE DA VERSARE PARI AD EURO 8.023,64, ovviamente potrà a sua discrezione non versare gli acconti, riceverà avviso bonario relativo alla sanzione per il mancato versamento degli stessi, però l'anno successivo si troverà difronte alla stessa situazione, invece pagando oggi gli acconti nel successivo anno le verranno detratti dall'imposta complessiva generando sicuramente un minor debito.
    I professionisti senza cassa pagano il 27,72% se non hanno altre forme di previdenze obbligatorie come sembra spiegare l'utente nel primo post.

Discussioni Simili

  1. Nuovo Regime dei minimi e pagamento tasse
    Di Giuseppe81 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 17-06-13, 06:53 AM
  2. nuovo format fattura nuovo regime dei minimi
    Di andromeda78 nel forum Manovre fiscali, legge stabilità e Finanziarie
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 22-09-12, 02:23 PM
  3. Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 09-02-12, 07:49 PM
  4. regime fiscale agevolato articolo 13 e nuovo regime dei minimi
    Di studiovera nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 17-01-12, 12:05 PM
  5. Regime agevolato , regime dei minimi, tasse e contributi
    Di pietrog80 nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-06-11, 03:33 AM

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15