Buongiorno a tutti.
Non mi è chiarissimo qual è il rapporto che intercorre tra associato e associante nell'ambito di una associazione in partecipazione in caso di perdite. L'apporto prestato è di solo lavoro.
In caso di perdite si dice che l'associato condivide il rischio per cui deve partecipare alle perdite entro i limiti della quota conferita. Ma ciò vuol semplicemente dire che non verrà pagato per il lavoro svolto oppure che deve metter mano al portafoglio e contribuire alle perdite di tasca sua nella stessa misura in cui avrebbe partecipato agli utili? In quest'ultimo caso l'associante come imputa tale "rimborso" nel modello Unico? Usa sempre il rigo RG15?
Grazie in anticipo a tutti