Ho una coppia di amici sposati in gravi difficoltà economiche. Il marito è un lavoratore socialmente utile, la moglie ha lavorato meno di 6 mesi nel 2013 e poi ha ricevuto l'indennità di disoccupazione. Il commercialista li obbliga a fare la dichiarazione dei redditi congiunta che di fatto per superamento dello scaglione li porta a pagare IRPEF per un importo pressoché identico a quanto ricavato dalla moglie.

E' semrpe obbligatoria la dichiarazione dei redditi congiunta dei coniugi conviventi e/o delle coppie conviventi e/o dei nuclei familiari residenti allo stesso indirizzo o ci sono eccezioni/facoltà esercitabili? A memoria mi ricordo che in passato era stato dichiarato incostituzionale l'obbligo della dichiarazione congiunta ma non sono per nulla aggiornato.