Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Regime dei minimi - 15.000€ di acquisti per beni strumentali

  1. #1
    SimoneConti è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    4

    Predefinito Regime dei minimi - 15.000€ di acquisti per beni strumentali

    Salve, complimenti per il sito, molto utile.
    Sono un libero professionista con regime dei minimi e avrei alcuni dubbi che spero possiate aiutarmi a chiarire:

    Principio di cassa
    Al totale fatturato in un anno devo sottrarre tutti i costi sostenuti. Sulla differenza ottenuta pago l'inps e a quello che resta l'irpef.
    Esempio con aliquota inps al 27%:

    • Fatturato: 30000€
    • Costi: 10000€
    • Guadagno: 20000€
    • INPS da pagare: 5400€
    • IRPEF da pagare: 730€ (5% di 14600€, ovvero 20000€ - 5400€)

    Tutto corretto?

    Molti dubbi sui costi deducibili
    E' qui che ho i dubbi più grandi.
    In particolare mi riferisco al limite dei 15 mila euro per l’acquisto di beni strumentali nell'ultimo triennio.
    Questo si riferisce ai soli beni strumentali? E chi stabilisce quali siano i beni strumentali?
    La mia partita IVA riguarda lo svilupo di portali WEB (codice 631200), esattamente cosa va a sommarsi nel limite dei 15000€?
    Esempi:


    • PC pagato 1000€ (820€ + 180€ di IVA) è un bene strumentale quindi scaricato al 50% e si somma al tetto dei 15000 nel triennio? Parteciperebbe al tetto dei 15000 per 410€ (50% di 820€) mentre deduco al reddito 500€ (50% di 1000€)?
    • Importante: Nello sviluppo di un portale web mi appoggio ad un grafico che mi fa il logo. Alla fine fatturo il tutto al cliente finale per assurdo 30000€ e il grafico fattura a me il logo per 20000€. Questi 20000€ li scarico al 50% o al 100%? Si sommano al limite dei 15000 e mi fanno quasi da soli uscire dal regime dei minimi? Questo è abbastanza determinante. Se li scaricassi al 100% e non partecipassero al limite dei 15000 potrei continuare a far fatturare il logo a me, in caso contrario sarei obbligato a dire al grafico di fatturare direttamente al cliente finale.
    • Stesso discorso per i domini web che compro ai clienti, i template grafici etc etc, partecipano al tetto dei 15000€ nel triennio?


    Ammortamento
    Ho letto in più parti che "Nel regime dei minimi non si applica l’ammortamento ma si deduce il bene interamente nell’anno in cui lo si acquista."
    Quindi la macchina pagata 6500€ va dedotta per intero nell'anno 2013?

    Macchina
    In caso di acquisto pochi mesi prima di aprire la partita IVA... come ci si comporta? Viene valutata per intero, in parte o per niente?

    Codice ATECO : 631200
    Quando ho aperto la partita IVA ho indicato questo codice Ateco con dicitura "Portali Web".
    In sostanza sviluppo siti internet dai più semplici a portali più complessi. A volte vorrei fare anche la stessa cosa ma presso un cliente, quindi come consulente.
    Mi è venuto il dubbio che il codice sia sbagliato e che forse era meglio segliere quello di Consulente Informatico.
    La cosa importante è che io non debba iscrivermi alla camera di commercio e quindi pagare un minimo di INPS all'anno. E' fondamentale che io risulti essere un libero professionista e che se in un anno fatturo 0 pago 0.
    Posso stare tranquillo in questo senso o ho sbagliato qualcosa?

    Iscrizione gestione separata
    Tempo fa ero stato assunto con contratto a progetto e il mio datore di lavoro mi aveva iscritto alla gestione separata.
    Se vado sul sito dell'inps posso vedere i versamenti e tutto è in norma.
    Adesso il commercialista invece mi dice che per la partita iva devo nuovamente iscrivermi alla gestione separata perchè non risulto essere iscritto. Come è possibile? E' un'"altra" gestione separata? E le somme versate in precedenza che fine fanno?

    Grazie mille.
    Ultima modifica di SimoneConti; 02-06-14 alle 07:21 PM

  2. #2
    La matta è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Imperia
    Messaggi
    3,345

    Predefinito

    Il limite di 15.000 euro si riferisce ai soli beni strumentali, netto iva, quindi alle attrezzature, per così dire, gli automezzi, e non dimentichiamo i canoni di affitto. Sostanzialmente si potrebbe definire bene strumentale ciò che si può riutilizzare, che non si consuma immediatamente nel processo produttivo. Un pc è strumentale, i CD normalmente no. Nè si considera bene strumentale il lavoro che ci si fa fare da un altro consulente. Si scarica al 100% ciò che si è "pagato" nell'esercizio (l'accensione di un prestito fa considerare pagato nell'esercizio l'intero capitale finanziato).
    Il regime dei minimi presuppone che tutto quello che viene usato esclusivamente per l'attività sia deducibile al 100%, e tutto ciò che è ad uso promiscuo si deduce al 50%. Il pc, come ogni altra attrezzatura, si deduce al 100% se usato esclusivamente per l'attività, altrimenti 50% Lo stesso vale per il computo dei 15.000 euro: l'attrezzatura o l'affitto valgono al 100% se usati in esclusiva, altrimenti 50%.
    Se ci si fa fare parte del lavoro da un terzo, sarà ovviamente deducibile al 100% e non entrerà nel cumputo dei 15000. Lo stesso logo, se fosse commissionato per la ditta per utilizzarlo come proprio, diventerebbe un bene ammortizzabile e rientrerebbe nel computo dei 15.000.
    La macchina acquistata prima dell'inizio dell'attività secondo me non può essere dedotta. Eventualmente, sarà possibile dedurre al 50% le spese relative: carburante, manutenzioni, ecc.
    Aggiungo che dal reddito dell'anno si deduce anche l'inps pagata nell'esercizio.
    Per quanto riguarda i codici attività o l'iscrizione inps non sono in grado di dire nulla.
    Però il fatto che esistano queste incertezze di base mi dice che non si è preso contatto con un professionista.
    Errore: all'Ade piace molto dire che il regime dei minimi non necessita di contabilità, che è semplificatissimo, e così via, dando l'idea che si possa fare tutto da soli, ma l'amara realtà è che le casistiche e le difficoltà sono talmente tante che anche tra i professionisti del fisco dubbi e incertezze sono all'ordine del giorno. Basta vedere la quantità di discussion aperte in merito su questo stesso forum. Gli errori, in campo fiscale, costano molto cari. Mi stupisce continuamente che, impiantando un'attività, si preveda l'investimento in computer e quant'altro e si cerchi sempre di risparmiare sulla consulenza fiscale. Anche quello è un investimento imprescindibile. Specialmente con regimi così di favore, sbagliare rischia di essere fatale. Applicando il regime quando non se ne avrebbe diritto, per decadenze varie, si rischia di farsi applicare sanzioni per mancata contabilità, mancata dichiarazione, mancati versamenti iva, tasse, irap... ecc. ecc. Un delirio. A volte viene il sospetto che lo facciano apposta, lassù.
    Sayonara aoki hibi yo!
    Sarò pure un Senior Member, ma seppur con tanti anni di anzianità, sono solo un'impiegata: quello che dico è da prendersi con le molle e ben più di un grano di sale. Sempre!

  3. #3
    SimoneConti è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    4

    Predefinito

    Grazie per la veloce risposta.

    In effetti ho seguito il consiglio di molti, gestirmi il regime dei minimi per conto mio e rivolgermi ad un esperto per la dichiarazione dei redditi.
    Così ho fatto, mi sono recato da un commercialista la settimana scorsa ma ne sono uscito con più dubbi di prima.

  4. #4
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,024

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da SimoneConti Visualizza Messaggio
    Grazie per la veloce risposta.

    In effetti ho seguito il consiglio di molti, gestirmi il regime dei minimi per conto mio e rivolgermi ad un esperto per la dichiarazione dei redditi.
    E quanto pensi di aver risparmiato?
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  5. #5
    FrancescoVir è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Località
    Sicilia
    Messaggi
    406

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da SimoneConti Visualizza Messaggio
    Grazie per la veloce risposta.

    In effetti ho seguito il consiglio di molti, gestirmi il regime dei minimi per conto mio e rivolgermi ad un esperto per la dichiarazione dei redditi.
    Così ho fatto, mi sono recato da un commercialista la settimana scorsa ma ne sono uscito con più dubbi di prima.
    Ne contatti un altro fino a quando non avrà le idee chiarissime...
    Francesco Virecci Fana
    Dottore Commercialista - Revisore legale
    www.studiovirecci.com
    https://www.commercialistaonline.cloud

  6. #6
    SimoneConti è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    4

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da FrancescoVir Visualizza Messaggio
    Ne contatti un altro fino a quando non avrà le idee chiarissime...
    Ho seguito il suo consiglio, mi sono fatto fare un'altra consulenza da un secondo commercialista.
    Ho le idee più chiare di prima ma ancora qualcosa non mi torna.

    Principio di cassa
    Qui tutto chiaro, mi ha solo corretto il fatto che il costo dell'inps non viene dedotto dal reddito dello stesso anno ma da quello successivo.

    Molti dubbi sui costi deducibili
    Anche quimi mi ha chiarito molto dubbi.
    Ricapitolando c'è di fare differenza tra i costi dell'attività e le spese per i beni strumentali.

    • I costi vengono dedotti al 100% dal reddito e non hanno limite.
    • Le spese per i beni strumentali vengono dedotti dal reddito ma hanno un limite di 15.000€ nel triennio.
      • Le spese per i beni strumentali possono essere ad uno promiscuo o meno. Nel primo caso vengono computate al 50%, nel secondo al 100%.

    Quello che continua a non essermi chiaro è... chi decide se un'uscita è un costo o un bene strumentale? e Nel secondo caso chi decide se è ad uso promiscuo?

    Nell'esempio del primo post:
    • Il PC dovrebbe essere un bene strumentale, viene computato nel limite dei 15.000€. Ma è ad uso promiscuo? Chi lo decide? Io e in caso di controlli devo dimostrare che lo uso esclusivamente per lavoro?
    • Il logo dovrebbe essere un costo, deducibile al 100% e non viene computato nel limite dei 15.000€. Fatto sta che conviene comunque farlo fatturare dal grafico al cliente finale per il semplice fatto che altrimenti mi fa avvicinare al limite dei 30.000€ fatturati in un anno, senza guadagnarci nulla.


    Volendo aggiungere altri esempi, quali di queste voci sono costi e quali beni strumentali?
    • Carburante
    • Cene di lavoro
    • Affitto ufficio


    Macchina
    Qui mi rimangono i dubbi maggiori.
    Mi è stato detto che avendola comprata prima dell'inizio dell'attività, il suo costo non potrà essere dedetto dal reddito. Tuttavia essendo un bene strumentale ad uso promiscuo acquistato nel triennio, il 50% del suo costo verrà computato nel limite dei 15.000€.
    Insomma il peggior scenario possibile.
    Mi sembra strano. Tra l'altro la macchina quando la comprai era per uso esclusivamente privato... non avevo ancora la partita iva appunto.
    E' come dire per assurdo che se compro oggi come semplice cittadino una macchina da 50.000€, tra alcuni mesi non potrò aprire la partita iva in regime dei minimi perchè "retroattivamente" sforo i 15.000€.
    Spero proprio che si possa semplicemente non far entrare la spesa della macchina nel sistema, anche perchè non fatturata (non avendo p.iva).
    In questo eventuale secondo caso, potrò comunque scaricare i costi del carburante?

    Codice ATECO : 631200
    Secondo il commercialista questo codice prevede un lavoro da artigiano, quindi l'iscrizione alla camera di commercio e il pagamento annuale della quota minima di inps (circa 3000€).
    Eppure quando aprii pa p.iva la ragazza dell'agenzia delle entrate mi assicurò del contrario.
    Sempre il commercialista mi ha consigliato di cambiare il codice in 62.02.00.
    Questo mi inquadra come libero professionista, niente camera di commercio e niente quote minime di inps.
    Tuttavia la p.iva l'ho aperta a settembre 2013. Dovrò pagare i 3000€ di inps per il 2013? Sarebbe una beffa in quanto ho fatturato di meno.

    Grazie mille se avete avuto la pazienza di leggere fin qui.
    Se ne avete la voglia, un qualsiasi aiuto sarebbe gradito, anche solo confermare alcune cose che ho scritto, o correggerne altre.

    Grazie.

Discussioni Simili

  1. Beni strumentali nel regime dei minimi
    Di Studiodimaio nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 11-10-12, 12:31 PM
  2. regime dei minimi beni strumentali
    Di teacher84 nel forum Manovre fiscali, legge stabilità e Finanziarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 31-05-12, 06:37 PM
  3. Beni strumentali regime dei minimi
    Di Linus78 nel forum Manovre fiscali, legge stabilità e Finanziarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 20-12-10, 10:43 PM
  4. beni strumentali regime minimi
    Di matteoandre nel forum Manovre fiscali, legge stabilità e Finanziarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 28-02-10, 12:45 PM
  5. Regime Dei Minimi - Beni Strumentali
    Di Nicola3119 nel forum Manovre fiscali, legge stabilità e Finanziarie
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 08-01-08, 12:11 PM

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15