Due coniugi hanno eseguito lavori edili (+ idraulico-elettricista ecc.) di ristrutturazione (M.S. con CILA al Comune); alla fine dei lavori hanno acquistato una cucina nuova (mobili).
Per un disguido i lavori edili sono stati fatturati alla moglie mentre la cucina al marito: i bonifici hanno seguito le indicazioni di fattura.
Credo che ai fini della detrazione fiscale Vi siano due possibilitÓ: ognuno detrae quanto di sua spettanza come da fattura, oppure entrambi detraggono esattamente il 50% del totale spese (lavori + mobili) avendo pagato il tutto con la disponibilitÓ di un unico conto corrente cointestato (Previa annotazione in fattura)..
Ma per ragioni di "capienza fiscale" uno dei due coniugi vorrebbe detrarre il 100% di quanto a lui fatturato + il 50% di quanto fatturato al coniuge. Sarebbe possibile?
Oppure ancora: sarebbe fattibile che sul totale un coniuge detraesse supponiamo il 70% e l'altro il 30%?, sempre indicando in fattura le % di spesa che ognuno afferma di aver sostenuto?