Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Visto conformita' e compensazione verticale irpef

  1. #1
    Danillex è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    9

    Predefinito Visto conformita' e compensazione verticale irpef

    Ho un credito d’imposta IRPEF 2017 (cod. 4001) superiore a 5.000 € che vorrei compensare una prima parte con l’acconto e la parte residua con il saldo IRPEF 2018 (cod. 1433 e 1434 [rectius: 4033 e 4034]). Sia la prima parte che la parte residua sarebbero anch'esse superiori a 5.000 €.

    Leggendo la Circolare 10E del 2014 e la Risoluzione 60E del 2017, mi pare di capire che questo tipo di compensazione rientrerebbe tra quelle c.d. "verticali" e che pertanto non vi è obbligo del visto di conformità, anche se si supera il limite di 5.000 €.

    In sostanza, dunque, per evitare di ricorrere al visto di conformità, basta che utilizzo il credito IRPEF 2017 (cod. 4001) solo con acconto e saldo IRPEF 2018 (cod. 1433 e 1434 [rectius: 4033 e 4034]). E ciò a prescindere dall'importo della compensazione.
    E’ corretto?

    Avrei invece necessità del visto, nel caso in cui volessi compensare col suddetto credito le addizionali regionali e comunali?
    Ultima modifica di Danillex; 28-06-18 alle 09:03 AM

  2. #2
    CATIA71 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    414

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Danillex Visualizza Messaggio
    Ho un credito d’imposta IRPEF 2017 (cod. 4001) superiore a 5.000 € che vorrei compensare una prima parte con l’acconto e la parte residua con il saldo IRPEF 2018 (cod. 1433 e 1434). Sia la prima parte che la parte residua sarebbero anch'esse superiori a 5.000 €.

    Leggendo la Circolare 10E del 2014 e la Risoluzione 60E del 2017, mi pare di capire che questo tipo di compensazione rientrerebbe tra quelle c.d. "verticali" e che pertanto non vi è obbligo del visto di conformità, anche se si supera il limite di 5.000 €.

    In sostanza, dunque, per evitare di ricorrere al visto di conformità, basta che utilizzo il credito IRPEF 2017 (cod. 4001) solo con acconto e saldo IRPEF 2018 (cod. 1433 e 1434). E ciò a prescindere dall'importo della compensazione.
    E’ corretto?

    Avrei invece necessità del visto, nel caso in cui volessi compensare col suddetto credito le addizionali regionali e comunali?

    Forse intendevi acconti 4033 e 4034? ad ogni modo il visto è necessario solo se utilizzi i crediti in compensazione orizzontale oltre i 5000 euro. Io non presenterei l'F24 nel caso dell'irpef acconti e lascerei in unico x il 2018 l'evidenza della compensazione verticale eseguita, versando solo le eventuali eccedenze dovute. Se fai compensazione per le addizionali x quelle presenterei F24 essendo tributi locali, per la compensazione, il tutto restando sotto i 5000 euro non occorre il visto.

  3. #3
    Danillex è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    9

    Predefinito

    Sì, scusami: ovviamente intendevo 4033 e 4034.

    Allora, se ho capito bene, per evitare di ricorrere al visto di conformità, posso procedere in due modi.

    PRIMA IPOTESI:
    - nel mod. F24 che vado a presentare a fine giugno, utilizzo una prima parte del credito IRPEF 2017 (cod. 4001) per compensare tutto l'acconto IRPEF 2018 (cod. 4033);
    - e nel mod. F24 che presenterò a novembre, utilizzerò la residua parte del credito IRPEF 2017 (cod. 4001) con il saldo IRPEF 2018 (cod. 4034).

    In questa prima ipotesi, supererei i 5.000 euro di compensazione in entrambi i modelli F24, ma sarei esonerato dal visto di conformità, trattandosi sempre di compensazione verticale.


    SECONDA IPOTESI:
    nel mod. F24 che vado a presentare a fine giugno, utilizzo tutto il credito IRPEF 2017 (cod. 4001) nel seguente modo (per esempio):
    7.000 euro per tutto l'acconto IRPEF 2018 (cod. 4033);
    4.500 euro per tutto l'addizionale regionale;
    1.000 euro per parte dell'addizionale comunale.

    In questo seconda ipotesi i 5.000 euro li supererei solo nella compensazione verticale, mentre nella compensazione orizzontale rimarrei al di sotto di tale soglia. E dunque non dovrei ricorrere al visto di conformità.


    Sono corrette entrambe le ipotesi?
    Io propenderei più per la prima, apparendomi più lineare, ma mi piacerebbe avere dei consigli sulla via migliore. Grazie.
    Ultima modifica di Danillex; 27-06-18 alle 05:04 PM

Discussioni Simili

  1. Visto di conformita' irpef
    Di lauramanci nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 21-11-18, 05:31 PM
  2. credito irpef e visto di conformità
    Di ver nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 15-10-17, 07:37 PM
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-05-15, 02:19 PM
  4. Compensazione, visto conformità e rimborso iva
    Di Donatocdl nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 20-08-14, 06:54 PM
  5. Ravvedimento compensazione priva di visto di conformità.
    Di AlessandroV. nel forum F24 e invii telematici
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 17-12-13, 09:18 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15