Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: unico integrativo?

  1. #1
    ilciclone80 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    35

    Predefinito unico integrativo?

    salve a tutti,
    ho una nuova situazione da lavorare mai capitata prima e vorrei chiedere a chi più esperto di me..
    un mio assistito ha aperto una p.iva (da un commercialista, non io) senza emettere nessuna fattura nel 2016, e poi l'ha chiusa dopo un mese perchè la situazione lavorativa che pensava non si è più realizzata.
    Successivamente è diventato mio assistito, ma non mi ha mai detto di questa p.iva che aveva aperto, così io gli ho fatto lo scorso anno la dichiarazione dei redditi tramite modello 730 senza sostituto (avendo lavorato come dipendente)e andava a credito (richiesto) di 1100,00 euro.
    A distanza di un anno, mi chiede di quel credito..mi informo e scopro che successivamente è stata presentata altra dichiarazione (tramite modello unico) dal precedente professionista che aveva aperto la posizione con fatturato zero naturalmente solo per non incorrere nell'omissione di dichiarazione.
    Quindi, allo stato ci sono 2 dichiarazioni dei redditi per il 2016.
    Io ora dopoo aver consultato l'ufficio AdE, mi è stato detto di fare una dichiarazione integrativa, unendo i redditi del 730 con il campo LM ecc del modello unico.
    La domanda è : quale casella va barrata per la dichiarazione initegrativa visto che ce ne sono 2, e studiando un po' la cosa, come riporta le istruzioni, io non rientro nè in una nè nell'altra (visto che si parla di minor debito o maggior debito ecc..)?E' articolo 2, commi 8 e 8-bis DPR 322/98 oppure art. 2, co. 8-ter ?
    grazie di cuore a chi vorrà darmi delucidazioni al riguardo.
    buona serata

  2. #2
    paolab è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    3,599

    Predefinito

    non ho i dati sotto mano... ricordaci... quali sono le due opzioni...?

  3. #3
    ilciclone80 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    35

    Predefinito

    grazie paolab
    1 - Dichiarazione integrativa (art. 2, commi 8 e 8-bis, DPR n. 322/98) :
    "Tale casella va compilata in caso di presentazione di una dichiarazione integrativa indicando:
    – il codice 1, nell’ipotesi prevista dall’art. 2, comma 8, del d.P.R. n. 322 del 1998, entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione, per correggere errori od omissioni, compresi quelli che abbiano determinato l’indicazione di un maggiore o di un minor reddito o, comunque, di un maggiore o di un minor debito d’imposta ovvero di un maggiore o di un minore credito, fatta salva l’applicazione delle sanzioni e ferma restando l’applicazione dell’art. 13 del decreto legislativo n. 472 del 1997;
    – il codice 2, nell’ipotesi in cui il contribuente intenda rettificare la dichiarazione già presentata in base alle comunicazioni inviate dall’Agenzia delle Entrate, ai sensi dell’art. 1, commi 634 - 636, della legge 23 dicembre 2014, n. 190, salva l’applicazione delle sanzioni
    e ferma restando l’applicazione dell’art. 13 del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472. L’Agenzia delle Entrate, infatti, mette a disposizione del contribuente le informazioni che sono in suo possesso (riferibili allo stesso contribuente, acquisite direttamente o pervenute da terzi, relative anche ai ricavi o compensi, ai redditi, al volume d’affari e al valore della produzione, a lui imputabili, alle agevolazioni, deduzioni o detrazioni, nonché ai crediti d’imposta, anche qualora gli stessi non risultino spettanti) dando la possibilità di correggere spontaneamente eventuali errori od omissioni, anche dopo la presentazione della dichiarazione.
    L’eventuale credito derivante dal minor debito o dal maggiore credito risultante dalle dichiarazioni di cui al comma 8 dell’art. 2 del d.P.R.
    n. 322 del 1998 può essere utilizzato in compensazione ai sensi dell’art. 17 del decreto legislativo n. 241 del 1997.
    Ferma restando in ogni caso l’applicabilità della disposizione di cui al periodo precedente per i casi di correzione di errori contabili di competenza, nel caso in cui la dichiarazione oggetto di integrazione a favore sia presentata oltre il termine prescritto per la presentazione della dichiarazione relativa al periodo di imposta successivo, il credito di cui al periodo precedente può essere utilizzato in compensazione, ai sensi dell’art. 17 del decreto legislativo n. 241 del 1997, per eseguire il versamento di debiti maturati a partire dal periodo d’imposta successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione integrativa. Nella dichiarazione relativa al periodo d’imposta in cui è presentata la dichiarazione integrativa è indicato il credito derivante dal minor debito o dal maggiore credito risultante dalla dichiarazione integrativa."

    2 - Dichiarazione integrativa (art. 2, comma 8-ter, DPR. n. 322/98)
    "Tale casella va barrata unicamente in caso di presentazione di una dichiarazione integrativa nell’ipotesi prevista dall’art. 2, comma 8-ter, del DPR n. 322 del 1998, allo scopo di modificare la originaria richiesta di rimborso dell’eccedenza d’imposta esclusivamente per la scelta della compensazione, sempreché il rimborso stesso non sia stato già erogato anche in parte. Tale dichiarazione va presentata entro 120 giorni dalla scadenza del termine ordinario di presentazione, secondo le disposizioni di cui all’articolo 3 del citato DPR n. 322 del 1998, utilizzando modelli conformi a quelli approvati per il periodo d’imposta cui si riferisce la dichiarazione.
    In caso di presentazione di dichiarazione integrativa che, oltre alla modifica consentita dal comma 8-ter, contenga anche la correzione di
    errori od omissioni non va barrata la presente casella ma deve essere barrata la casella “Dichiarazione integrativa” ".

    (fonte istruzioni UNico pf2017)

    (secondo me dovrebbe essere art. 2, co. 8-bis , codice 1 ...quando dice..."per correggere errori od omissioni, compresi quelli che abbiano determinato l’indicazione di un maggiore o di un minor reddito ecc.. (compresi non esclusivamente errori che determinano un maggiore o minore reddito ecc..possono essere anche altri tipi di errori..)) ---però vorrei un vs. parere..
    Ultima modifica di ilciclone80; 04-09-18 alle 09:16 AM

  4. #4
    CATIA71 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    384

    Predefinito

    Direi 1 opzione 1.

    La 1 opzione 2 riguarda la compliance cioè quando l'Ade ti invita a correggere degli errori che riscontra e te ne fa parte invitandoti a correggerli

    La 2 invece la modifica della scelta per l'uso del credito

  5. #5
    ilciclone80 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    35

    Thumbs up

    Citazione Originariamente Scritto da CATIA71 Visualizza Messaggio
    Direi 1 opzione 1.

    La 1 opzione 2 riguarda la compliance cioè quando l'Ade ti invita a correggere degli errori che riscontra e te ne fa parte invitandoti a correggerli

    La 2 invece la modifica della scelta per l'uso del credito
    D'accordissimo!!

  6. #6
    ilciclone80 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    35

    Predefinito

    ...un dubbio..in tal caso non c'è nessuna sanzione da pagare?

  7. #7
    Alessandra è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Monza
    Messaggi
    409

    Predefinito

    Arrivato a cliente compliance per studi di settore anno 2016, premesso che è solo per i dati extra contabili VISTO CHE ERA CONGRUO NORMALE E COERENTE ma siccome produce dolci e li vende a bar negozi con ft ecc o a privati visto che è pasticceria con bar (rappresenta 3% del fatturato il bar)( per anno scorso c'era dei dati in più rispetto al 2015 chiedevano caffè eccc prezzo ... ( come fosse un bar ristorante) e nel quadro z per esattezza z104 c'era vendita con scontrino e diceva superiore al 50% ) ha invertito nel compilare le percentuali produzione senza vendita e produzione con vendita, perché anni precedente è sempre stato correttamente cosi, ora correggo unico 2017 anno 2016 per studi devo versare F24 DI € 31,25,presentare una dichiarazione integrativa allegando il modello degli studi di settore con i dati corretti;
    con il codice tributo “8911”. indico codice atto in F24 ma anno? solito problema anno 2018 metto che è anno avviso o visto che è per dichiarativo anno 2016 USP2017 metto 2016?
    Che stress

Discussioni Simili

  1. Unico integrativo?
    Di Annarella72 nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 04-10-13, 03:51 PM
  2. Dubbio Unico integrativo o integrativo a favore
    Di PaoloG nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 26-05-12, 09:04 PM
  3. Unico integrativo a 730?
    Di fabriter nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 11-04-12, 10:32 AM
  4. F 24 per unico integrativo
    Di maioneg nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 25-09-10, 05:15 PM
  5. mod cud e unico integrativo
    Di brento@mynet.it nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 10-03-08, 03:49 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15