Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 18

Discussione: Condizionatori e Bonus Mobili

  1. #1
    Malaigo è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    7

    Predefinito Condizionatori e Bonus Mobili

    Salve a tutti,

    sono diverse settimane che vorrei cercare di capire se l'acquisto di condizionatori in pompa di calore dia diritto al bonus arredi. Scartabellando in rete ho trovato indicazioni in senso positivo su Repubblica e Il Sole; non fidandomi del tutto ho provato a contattare l'Agenzia tramite fisco on line (non interpello), e mi è stato risposto di no.

    Qualcuno ha avuto esperienza in merito o può aiutarmi ? Grazie mille.

  2. #2
    paolab è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    3,477

    Predefinito

    No, non ci rientra. I condizionatori non sono considerati mobili di arredo

  3. #3
    orion38 è offline Member
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Messaggi
    71

    Predefinito

    La guida dell'Agenzia cita come acquisto rientrante nel cd. bonus mobili "apparecchi per il condizionamento" purché non inferiori alla
    classe energetica A+ (quindi anche se non in pompa di calore);
    in ogni caso puoi comunque accedere alla detrazione del 50% anche senza ristrutturazioni edilizie, semplicemente installando un nuovo
    condizionatore se questo invece risulta essere con pompa di calore.

  4. #4
    Malaigo è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    7

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da orion38 Visualizza Messaggio
    La guida dell'Agenzia cita come acquisto rientrante nel cd. bonus mobili "apparecchi per il condizionamento" purché non inferiori alla
    classe energetica A+ (quindi anche se non in pompa di calore);
    in ogni caso puoi comunque accedere alla detrazione del 50% anche senza ristrutturazioni edilizie, semplicemente installando un nuovo
    condizionatore se questo invece risulta essere con pompa di calore.
    Ciao grazie per la risposta. Forse mi sono spiegato male. Intendevo se l'acquisto di condizionatore in pompa di calore, oltre a godere di per sé della detrazione del 50%, consente anche di ottenere l'accesso al Bonus Mobili !

  5. #5
    orion38 è offline Member
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Messaggi
    71

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Malaigo Visualizza Messaggio
    Ciao grazie per la risposta. Forse mi sono spiegato male. Intendevo se l'acquisto di condizionatore in pompa di calore, oltre a godere di per sé della detrazione del 50%, consente anche di ottenere l'accesso al Bonus Mobili !
    La risposta è no, le due agevolazioni sono alternative ovvero non possono coesistere.

  6. #6
    brandnewlife è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2017
    Messaggi
    34

    Predefinito

    Mi inserisco perchè l'argomento è pertinente.

    Sto per sostituire la mia caldaia, mi sono fatto fare alcuni preventivi ma gli idraulici sostengono cose discordanti:

    1) Chi dice che posso detrarre il 50%, chi il 65% (*Non ristrutturo casa, semplicemente sostituisco la caldaia vecchia)

    2) Chi dice che l'IVA applicata (chi mi applica tutto al 10, chi un po' al 10 un po' al 22) non rientra nel computo della detrazione, chi addirittura dice che rientra e anzi a differenza del resto dell'imponibile viene restituita subito

    Poi vorrei chiedere:

    3) In caso di decesso del contribuente prima dei 10 anni, si perde la detrazione mancante o c'è il modo di recuperarla?

    4) E' sufficiente un bonifico con una particolare causale per essere in regola con la detrazione? O quali altre cose vanno fatte?

    Grazie!

  7. #7
    orion38 è offline Member
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Messaggi
    71

    Predefinito

    Provo a rispondere ma non sono un esperto in questo, per cui attendi altri interventi più autorevoli:

    1) Dipende dal tipo di caldaia (classe energetica ed altro).

    2) Dipende dal valore del bene significativo (normalmente in parte al 10 ed in parte al 22),
    la detrazione comprende il totale fattura (IVA inclusa quindi) e viene detratta in rate annuali.

    3) Non si perde, può beneficiarne l'erede o gli eredi che conservano la “detenzione materiale e diretta dell’immobile”.

    4) Dipende anche qui dal tipo di detrazione scelto se 50% o 65% (ovviamente in riferimento al tipo
    di caldaia): per la detrazione del 65% credo sia da inviare anche una comunicazione all'Enea.

  8. #8
    brandnewlife è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2017
    Messaggi
    34

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da orion38 Visualizza Messaggio
    3) Non si perde, può beneficiarne l'erede o gli eredi che conservano la “detenzione materiale e diretta dell’immobile”.

    4) Dipende anche qui dal tipo di detrazione scelto se 50% o 65% (ovviamente in riferimento al tipo
    di caldaia): per la detrazione del 65% credo sia da inviare anche una comunicazione all'Enea.
    Grazie, altri 2 dubbi:

    . Se entro i 10 anni per uno o più anni non si ha reddito e non si fa dichiarazione, si perde la detrazione per quel periodo o si cumula alle seguenti o oltre i 10 anni?

    . La comunicazione la deve certificare un professionista o basta un autocertificazione o cosa? Nel primo caso, quanto può costare all'incirca?

  9. #9
    lorax_77 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Feb 2016
    Messaggi
    43

    Predefinito

    Negli anni in cui non si presenta la dichiarazione si perde la quota di competenza delle detrazioni. Non è cumulabile.

    Se il cambio di caldaia è sotto il profilo di ristrutturazione edilizia ( detrazione 50%) non bisogna presentare alcuna certificazione Enea. Ma ovviamente chi mette in posa la caldaia dovra essere un tecnico e a fine lavori dovra rilasciare la dichiarazione di conformità dell'impianto .
    Se il cambio della caldaia rientra nel risparmio energetico dal 2018 indipendentemente dalla detrazione 50% o 65% e obbligatorio presentare l'Enea ( Ecobonus 2018: opportunitÃ* e nuovo portale — it ) E' meglio se si affida ad un tecnico per la compilazione.

  10. #10
    brandnewlife è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2017
    Messaggi
    34

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da lorax_77 Visualizza Messaggio
    Negli anni in cui non si presenta la dichiarazione si perde la quota di competenza delle detrazioni. Non è cumulabile.

    Se il cambio di caldaia è sotto il profilo di ristrutturazione edilizia ( detrazione 50%) non bisogna presentare alcuna certificazione Enea. Ma ovviamente chi mette in posa la caldaia dovra essere un tecnico e a fine lavori dovra rilasciare la dichiarazione di conformità dell'impianto .
    Se il cambio della caldaia rientra nel risparmio energetico dal 2018 indipendentemente dalla detrazione 50% o 65% e obbligatorio presentare l'Enea ( Ecobonus 2018: opportunitÃ* e nuovo portale — it ) E' meglio se si affida ad un tecnico per la compilazione.
    Ok, e come posso sapere se mi spetta il 50 o il 65?

Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. bonus condizionatori
    Di vincenzo1 nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 20-04-18, 06:58 PM
  2. bonus mobili
    Di sara78 nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 30-01-17, 06:54 PM
  3. bonus mobili
    Di jam nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 03-11-16, 08:21 AM
  4. bonus mobili
    Di carloargento nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 27-12-14, 10:09 PM
  5. Bonus mobili
    Di Il Gabbiano nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 30-11-13, 11:52 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15