Buongiorno a tutti.

Un immobile in comproprietà (3 proprietari) viene concesso in locazione breve turistica. La gestione dei contratti di locazione è affidata ad un solo proprietario. Tuttavia, in sede di dichiarazione dei redditi, ogni comproprietario deve dichiarare il reddito da locazione pro quota (cedolare o tassazione ordinaria).
Nell’ambito delle locazioni brevi turistiche, se l’immobile viene concesso in comodato, il comodatario diventa titolare del reddito derivante dai contratti di locazione qualificabile come reddito diverso, mentre il comodante resta titolare del reddito fondiario (circolare ade n. 24/E/2017).

Vi chiedo se è possibile dunque stipulare un contratto di comodato a favore del comproprietario che gestisce i contratti di locazione turistica al fine di dichiararsi interamente i rispettivi redditi.

Il mio dubbio è riferito al fatto che in tali circostanze, spesso, il contratto di comodato è stipulato tra il/i proprietario/i e un soggetto terzo (non proprietario).

Vi ringrazio in anticipo.