Salve,
ho acquistato la mia prima casa e devo cambiare la residenza entro il 15 settembre per evitare di pagare l'IMU seconda casa. Per cambiare residenza invierò una PEC al mio comune con la documentazione necessaria. Avrei due quesiti:
- A quale data si farà riferimento per il cambio di residenza? Alla data di invio pec oppure alla data di perfezionamento della pratica che potrebbe avvenire anche dopo giorni da parte del Comune?

- Viaggiando spesso per lavoro, temo i controlli della polizia municipale. La funzionaria del comune mi ha scritto questa email

"Le comunico che per effettuare il cambio di residenza nell’immobile deve aver trasferito la sua dimora abituale nello stesso ovvero abitarci stabilmente . Non può effettuare il cambio di residenza se non vi abita e ha solo stipulato l’atto di rogito in quanto la residenza è ora in tempo reale e l’ accertamento anagrafico sul posto darebbe esito negativo."

Sapreste dirmi come comportarmi? Non posso stare certamente segregato in casa ad aspettare gli accertamenti anagrafici. Come posso far presente la questione che ho bisogno di spostarmi per lavoro?

Grazie.