Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14

Discussione: Plusvalenza da cessione di azienda

  1. #1
    alexl17 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    15

    Predefinito Plusvalenza da cessione di azienda

    Per la prima volta mi trovo a dover gestire in Unico SP una plusvalenza da cessione d'azienda e chiedo a tutti voi un aiuto.
    Scorrendo velocemente le discussioni presenti in questo forum ho in effetti già trovato qualcosa sull'argomento ma ho ancora bisogno di chiarirmi le idee.
    Una piccola SNC commerciale (bar) in semplificata cede con atto notarile l’unica azienda (azienda che a sua volta aveva acquistato nel 2002).
    Atto in data 16/12/2007 , decorrenza 01/01/2008.
    Il prezzo della cessione viene determinato in € 50.000,00 così suddiviso:
    1) euro 5000 per merci
    2) euro 20000,00 per attrezzature varie
    3) euro 25000,00 per avviamento
    I debiti e di crediti dell’azienda rimangono esclusi dalla compravendita.
    Io procederei così:
    1) Determinazione del reddito dell’attività regolare senza calcolo delle rimanenze finali.
    2) Calcolo della plusvalenza
    50.000 = prezzo di cessione
    15.000 = residuo fiscale da ammortizzare dei beni materiali
    17.000 = residuo fiscale da ammortizzare di avviamento per acquisto azienda 2002
    Calcolo : 50.000 - 15.000 - 17.000 = 18.000
    E' corretto fare così?
    Altre domande.
    La plusvalenza può essere rateizzata anche se l’attività è cessata giusto?
    E’ corretto imputarla fiscalmente ( per intero o in quanto alla prima rata) al 2007 anche se l’atto notarile stipulato il 15/12/2007 ha effetti dal 01.01.2008(l'atto recita testualmente: "gli effetti economici della qui perfezionata cessione, per quanto riguarda il godimento dell'azienda, avranno inizio dal giorno 01/01/2008")?
    Che fine fa l'avviamento iscritto nel libro dei cespiti dell'azienda cedente?
    Ringrazio anticipatamente tutti voi che sarete così gentili da intervenire su un argomento che io reputo molto interessante.
    E scusate se sono stato troppo prolisso.
    Ciao

  2. #2
    shailendra è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    3,417

    Predefinito

    Vedo che nessuno ti risponde, allora provo a farlo io.
    I conteggi mi sembrano esatti. La rateizzazione, se ho capito bene la risposta che mi hanno dato l'altro ieri ad una domanda simile, la puoi fare ma solo se lasci aperto la p.iva e non chiudi la società fino alla fine della rateazione.
    Quello della data a cavallo dell'anno è un probema aperto dalla notte dei tempi e non penso che nessuno abbia mai trovato soluzione. Io di solito in atto faccio mettere una frase del tipo "resta inteso che l'impresa cedente cessa la propria attività al 31/12/" ma non so se è è una cosa che vale molto.
    L'avviamento, come tutti gli altri cespiti, ti si chiude con la plusvalenza della cessione d'azienda

  3. #3
    anacleto è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    71

    Predefinito cessione azienda, quale quadro in unico ?

    La mia non è una risposta, naturalmentee ma richiesta di un chiarimento;
    Una persona fisica ha ceduto l'attivita' di tabaccheria.
    Questa persona è anche socio di una Sas di cui è accomandatario e di una Srl, entrambe in perdita.
    In questo caso la plusvalenza realizzata va indicata come plusvalenza nel quadro G (della tabaccheria) assieme ai redditi da tabacchi e quindi va compensata con le perdite d'impresa?
    Altrimenti, su quale rigo e quadro dall'unico va imputata ?
    Grazie mille
    Anacleto

  4. #4
    dan
    dan è offline Member
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    240

    Predefinito

    Riprendo il post per una domanda :

    Se la cessione prevede l'estromissione delle rimanenze di magazzino , come ci si comporta con la determinzione del reddito dell'esercizio di cessione da riportare in unico? Nel dettaglio una ditta individuale cede l'attività , determinando il reddito senza calcolare le Rimanenze Finali si genera una perdita che nell'Unico abbatte la Plusvalenza;
    E' un procedimento corretto ?

    grazie

  5. #5
    studio18m è offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Messaggi
    125

    Predefinito

    La Srl A che acquista e vende impianti di distributore di carburante, cederà alla Snc B un impianto. Poichè si tratta di cessione di ramo d'azienda ci sarà una plusvalenza di circa 200.000,00. Se tale importo la Srl A lo utilizzerà interamente per l'acquisto di un nuovo impianto deve comunque pagare le tasse sulla plusvalenza (di 200.000,00). Inoltre per spalmare le tasse sulla plusvalenza in cinque anni quali sono i requisiti?
    Ciao a Tutti

  6. #6
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,024

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da studio18m Visualizza Messaggio
    La Srl A che acquista e vende impianti di distributore di carburante, cederà alla Snc B un impianto. Poichè si tratta di cessione di ramo d'azienda ci sarà una plusvalenza di circa 200.000,00. Se tale importo la Srl A lo utilizzerà interamente per l'acquisto di un nuovo impianto deve comunque pagare le tasse sulla plusvalenza (di 200.000,00). Inoltre per spalmare le tasse sulla plusvalenza in cinque anni quali sono i requisiti?
    Ciao a Tutti
    Scrivi di una srl che commercializza impianti di distribuzione di carburante; quindi non si tratta di cessione di ramo di azienda, ma di una normalissima cessione rientrante nel proprio oggetto sociale.
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  7. #7
    studio18m è offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Messaggi
    125

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da danilo sciuto Visualizza Messaggio
    Scrivi di una srl che commercializza impianti di distribuzione di carburante; quindi non si tratta di cessione di ramo di azienda, ma di una normalissima cessione rientrante nel proprio oggetto sociale.
    mi sono spiegato male, infatti l'attività principale della società non è quella di commercializare impianti bensì quella di gestire impianti di propietà ovvero di terzi. Nello specifico attualmente gestisce una decina di impianti in forza di contratti di comodato gratuito con varie compagnie petrolifere (Q8, Ies etc.) le quali risultano propietarie dei terreni e delle pompe. Contestualmente la società acquista anche terreni dove realizza impianti di sua propietà (in questo caso la compagnia petrolifera non risulta propietaria dell'impianto, ma fornisce esclusivamente il carburante). Attualmente la società possiede 4 impianti (terreno e pompe) di sua propietà. Uno di questi (valore 150.000,00) intende venderlo alla società B per un importo pari a 350.000,00 (plusvalenza 200.000,00). Tale importo verrà destinanato all'acquisto in un altro terreno dove realizzare un ulteriore impianto. L'amministratore non ci stà a pagare le tasse sulla plusvalenza poichè tale importo verrà immediatamente reinvestito

  8. #8
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,024

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da studio18m Visualizza Messaggio
    L'amministratore non ci stà a pagare le tasse sulla plusvalenza poichè tale importo verrà immediatamente reinvestito
    Purtroppo deve farsene una ragione.
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  9. #9
    studio18m è offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Messaggi
    125

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da danilo sciuto Visualizza Messaggio
    Purtroppo deve farsene una ragione.
    Assodato ciò, poichè l'impianto è stato realizzato 3 anni fà, la plusvalenza potrebbe essere rateizzata in 5 anni?
    Grazie per l'aiuto
    ciao

  10. #10
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,024

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da studio18m Visualizza Messaggio
    Assodato ciò, poichè l'impianto è stato realizzato 3 anni fà, la plusvalenza potrebbe essere rateizzata in 5 anni?
    Lo dice l'art. 86 del Tuir.

    ciao
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Cessione azienda e plusvalenza
    Di dani67 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 01-11-12, 01:32 PM
  2. plusvalenza da cessione di azienda
    Di memole753 nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 28-05-11, 03:11 PM
  3. Plusvalenza cessione azienda commerciale
    Di carloargento nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 23-05-11, 11:56 AM
  4. Plusvalenza da cessione d'azienda (snc)
    Di ros nel forum Manovre fiscali, legge stabilità e Finanziarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 23-01-09, 04:11 PM
  5. Plusvalenza da cessione d'azienda
    Di sergiodp nel forum Altri argomenti
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 08-02-08, 06:00 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15